Programma Convegni

Martedì 19 novembre

Ore 10.30 Inaugurazione ufficiale 28° SIMEI

Ore 14.30 Olivier Chadebost
Architetture e cantine: temi e strumenti
Cambia il rapporto tra architettura e cantine: per Chadebost le Cantine devono essere prima di tutto utili, funzionali, ma senza trascurare l’aspetto estetico, la bellezza. E, soprattutto, devono rappresentare l’identità dell’impresa e dei suoi vini, interpretando la liaison tra la terra e l’uomo incarnata nel terroir.


Mercoledì 20 novembre

Ore 10.30 Unione Italiana Vini
Bollicine e cambio climatico: spumanti cava e champagne nella sfida del riscaldamento globale
La “migrazione” della viticoltura verso climi più freschi sta modificando la geografia produttiva dei vini spumanti “rilocalizzando” verso nord produzioni, fino ad oggi, concentrate tra Francia Italia e Spagna. Come affronterà il mondo della spumantistica la sfida del cambiamento climatico?

Ore 10.30 Spirits Valley
Spirits Valley: la Silicon Valley dei distillati
Oltre la metà della produzione mondiale di alcolici Super-Premium viene dalla valle del fiume Charente in Francia. Obiettivo del convegno è offrire una panoramica della più importante tradizione produttiva e cultura del “saper fare” legata all’eccellenza nell’industria dei distillati.

Ore 14.30 Unione Italiana Vini
Vino e legno: tavoli di lavoro
Sessioni tematiche di approfondimento su aspetti e prospettive dell’utilizzo del legno nell’affinamento del vino, in preparazione del simposio mondiale previsto il giorno dopo. Esperti di diversi paesi si confronteranno in workshop ai quali potrà partecipare il pubblico dei visitatori del SIMEI.

Ore 15.00 Associazione Nazionale Le Donne del Vino
Forum of the women in wine worldwide


Giovedì 21 novembre

Ore 10.00 Associazione Nazionale Le Donne del Vino
Donne del vino: opportunità e sfide
segue Premiazione Personaggio dell’anno 2019

Fare rete, scambiarsi conoscenze, misurare le competenze aumentando il proprio bagaglio culturale, studiare i mercati e gli stili di consumo al femminile. Tutti temi sul tavolo della prima convention mondiale delle Donne del Vino. Un’idea tutta italiana, quella della convention mondiale, che parte dal considerare necessario condividere conoscenze reciproche per dare un contributo alla crescita del settore: un momento di confronto tra le donne del vino che in tutto il mondo lavorano per dare alla categoria più opportunità e dare al vino più vantaggi dalla presenza femminile

Ore 10.30 Unione Italiana Vini
Vino e legno: strategie di affinamento. Quale futuro?
Dopo la moda della barrique si torna alle botti grandi ma i consumatori chiedono anche vini “no oak”. C’è un futuro del legno nel vino? E quale sarà? Grandi produttori ed enologi di fama internazionale si confronteranno in un inedito simposio mondiale ideato nell’ambito del progetto “2019 – l’Anno del legno” promosso da Il Corriere Vinicolo, giornale dell’Unione Italiana Vini.

Ore 14.30 Olivier Chadebost
Il vino e i nuovi codici del lifestyle dall’etichetta al brand

Ore 15.00 Olioofficina e Mercacei
Il confronto Italia / Spagna sul packaging e il visual design degli oli da olive
La qualità non può riferirsi solo all’olio, ma anche alla veste esterna con la quale contenitori e contenuto si presentano sullo scaffale dei negozi e sulle tavole dei ristoranti e dei consumatori


Venerdì 22 novembre

Ore 10.30 Vinidea
ENOFORUM, Innovazione ed Eccellenza
Il lavoro vincitore del Premio SIVE-OENOPPIA e una selezione delle oltre 100 novità tecnico-scientifiche presentate nell’edizione di maggio 2019 a Vicenza. Anteprima delle edizioni 2020 a Zaragoza (Spagna) e Vila Real (Portogallo)