PROGRAMMA EVENTI

SIMEI KNOWLEDGE & INNOVATION PROGRAM


PROGETTO PEF: DALL’UNIONE EUROPEA LA DEFINIZIONE DELL’IMPRONTA AMBIENTALE DEL VINO
CEEV
DATA: 12/09/2017 ORA: 10:00 – 12:00

L'impronta ambientale di prodotto (PEF) è un'iniziativa della Commissione Europea, che mira a sviluppare metodologie e soluzioni armonizzate per la misurazione volontaria dell’impatto ambientale dei vini.
A tal fine, è in corso un progetto pilota coordinato dal CEEV con lo scopo di definire le regole standard per misurare tale impatto. Durante il seminario verrà presentato lo stato di avanzamento del progetto pilota e gli ultimi risultati ottenuti; verranno inoltre valutati i benefici generali e le conseguenze che tale iniziativa avrà sull’intera filiera.
I risultati del progetto pilota sono destinati a diventare le regole PEF specifiche che dovranno essere applicate da tutte le parti interessate del settore vitivinicolo dell'Unione Europea e internazionale che volontariamente decidono di misurare le prestazioni ambientali dei loro vini.

AGRICOLTURA DI PRECISIONE E UTILIZZO DEI DRONI IN VITICOLTURA
AGER – CNR (FI)
DATA: 12/09/2017 ORA: 15:00 – 17:00

L’agricoltura di precisione ha potenzialità di crescita enormi anche nel settore viticolo. Attualmente appena l’1% della superficie agricola utilizzata in Italia vede applicati robot e sensori. Il seminario presenterà una overview sullo stato attuale della ricerca e sulle prospettive di applicazione nel prossimo futuro.


LA BOTTIGLIA DI VINO: VERIFICA DELLA CONFORMITA’ ALLA LEGISLAZIONE ALIMENTARE
Unione Italiana Vini - Stazione Sperimentale del Vetro
DATA: 12/09/2017 ORA: 10:00 – 12:00

La sempre maggiore attenzione al tema della migrazione delle sostanze chimiche dei materiali di imballaggio a contatto con bevande e alimenti sta guidando un’evoluzione della legislazione mondiale in materia. La conformità alle normative specifiche in vigore nel paese di distribuzione del prodotto, è obbligatoria e deve essere verificata preventivamente.
La verifica della conformità alla legislazione nazionale è spesso uno dei principali oneri burocratici che il produttore di vetro si trova ad affrontare quando esporta i suoi prodotti in vetro. In realtà, queste legislazioni sono spesso molto diverse da un paese all'altro, e il recupero e la valutazione delle informazioni corrette per quanto riguarda i limiti, le procedure di test, gli standard e così via, raramente rappresentano un compito banale. Inoltre i rivenditori operanti nei singoli paesi, richiedono in genere la conformità anche a norme interne supplementari, aumentando la complessità di tale attività di verifica.
L'obiettivo della presentazione è quello di fornire una panoramica introduttiva sulle legislazioni in vigore nei principali paesi europei ed extra-europei. Inoltre, saranno descritti i principali protocolli di prova applicati dalla SSV per verificare la conformità a tali normative.


MODERNIZZAZIONE IN MATERIA DI ETICHETTATURA DEI VINI: LA CORRETTA INFORMAZIONE DEL CONSUMATORE
CEEV
DATA: 12/09/2017 ORA: 15:00 – 17:00

Le etichette dei vini sono in genere, per i produttori di vino il principale strumento di marketing per interagire con i consumatori e per le autorità, l'unico supporto di comunicazione valida per fornire tutte le informazioni di cui i consumatori necessitano per fare una scelte consapevole.
Questo seminario discuterà relazione della Commissione sulla comunicazione delle informazioni nutrizionali e gli ingredienti delle bevande alcoliche, e l'opportunità offerta al settore vitivinicolo per esplorare sviluppi innovativi nel settore delle informazioni sui prodotti alimentari, anche on-line, per proporre i modi più efficaci per fornire informazioni utili ai consumatori.


RESISTENZA MECCANICA DEL VETRO: OTTIMIZZAZIONE DELLE LINEE DI RIEMPIMENTO
Unione Italiana Vini - Stazione Sperimentale del Vetro
DATA: 13/09/2017 ORA: 10:00 – 12:00

Il vetro è riconosciuto come il miglior materiale di imballaggio per numerosi prodotti a causa della sua elevata resistenza chimica, trasparenza, barriera di permeabilità ai gas ed altre. Tuttavia, v'è ancora spazio per miglioramenti, in particolare per trovare nuove soluzioni per ridurre il rischio di rottura.
Una delle principali cause di rottura contenitori di vetro è correlata ai graffi introdotti sulla superficie del contenitore di vetro dal contatto vetro-vetro o vetro-metallo lungo la linea di imbottigliamento.
Per ridurre il rischio di rottura dei contenitori di vetro lungo tutto il loro ciclo di vita, è necessario un miglioramento delle prestazioni della linea di riempimento.
Per controllare l'andamento delle linee di riempimento del contenitore SSV sta testando l'uso di una tecnologia shock logger. Questo dispositivo è in grado di determinare la posizione all’interno della line in cui le rotture si verificano più di frequente, registrando accelerazioni della bottiglia che segue e fornire una mappa di intensità delle rotture lungo la linea di riempimento. La tecnologia è basata su un sensore dotato di accelerometro. Tale sensore viene installato in un modello in acrilico che riproduce esattamente il contenitore di vetro.
La presentazione fornirà una descrizione del ruolo chiave di tale dispositivo sui tassi di rottura nei diversi passaggi della la filiera. Illustrerà la tecnologia shock logger e vantaggi e svantaggi legati all’uso del dispositivo analizzato messo a confronto con le metodologie già in uso.


SOSTENIBILITÀ A 360°: IL PROGETTO VINI DELLA MAREMMA
Cantina Sociale di Pitigliano, Cantina Sociale Vini di Maremma, Podere San Cristoforo, Rocca di Montemassi e Castello d’Albola
DATA: 13/09/2017 ORA: 10:00 – 12:00

Maremma Terra di Vini è un progetto territoriale che si pone l’obiettivo di far intraprendere un percorso volto alla certificazione di sostenibilità (di prodotto e di azienda) a cinque realtà produttive maremmane, rappresentative della filiera vitivinicola: Cantina Sociale di Pitigliano, Cantina Sociale Vini di Maremma, Podere San Cristoforo, Rocca di Montemassi e Castello d’Albola. Il progetto porterà le aziende a quantificare l’impatto dei parametri misurabili e oggettivi connessi alla realtà produttiva (biodiversity, Water Footprint, Carboon Footprint) e a valutare lo stato di sostenibilità delle buone prassi di vigneto e cantina adottate da queste aziende.


IL RUOLO SOCIO-ECONOMICO E AMBIENTALE DELLE VITICULTURE “EROICHE” PER LA VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI
CERVIM
DATA: 14/09/2017 ORA: 15:00 – 17:00

Il Cervim (Centro di Ricerche, Studi, Salvaguardia, Coordinamento e Valorizzazione della Viticoltura Montana) è un centro di studi, a valenza internazionale, che ha come interesse le viticolture caratterizzate da difficoltà strutturali permanenti, quali:
• Altitudini superiori a 500 mt ad esclusione degli altopiani;
• Pendenze del terreno maggiori del 30%;
• Sistemi viticoli su terrazze o gradoni;
• Sistemi viticoli delle piccole isole
L'obiettivo del workshop è mettere in evidenza, a livello tecnico-scientifico, non solo le problematiche, ma l'importante ruolo socio-economico-ambientale delle viticolture "eroiche" per i territori in cui sono inserite.